Logo Dimed
HOME INTRODUZIONE CHI SIAMO AUTORI DIMEGLIO HELP
Introduzione
Oltre venti anni di attività nel campo della diagnostica ecografica ostetrica e ginecologica mi hanno permesso di studiare, fotografare e catalogare un vasto numero di casi clinici riguardanti la fisiologia ostetrica, le malformazioni fetali, la patologia ostetrica non malformativa ed ancora la fisiopatologia ginecologica.

Conservare tanti casi mi sembrava estremamente utile, convinto che un giorno sarebbe stato possibile rivederli insieme a tutti quelli che condividono la mia stessa passione.

Condividere le scoperte, le conoscenze, trasferire ad altri la propria esperienza è certo la più grande aspirazione di ogni ricercatore. Tale aspirazione può trovare la sua massima espressione nell'uso di un mezzo di comunicazione potente e "globale" come la rete.

Sfruttando l'enorme potenzialità della rete ho deciso di presentare in maniera organica il materiale iconografico raccolto in questi anni, distribuendolo in diverse sezioni che possono interessare lo studente, lo specialista all'inizio della carriera, l'esperto che desidera confrontare la propria diagnosi.

Nella sezione "contenuti scientifici" ho dedicato, a chi si avvicina per la prima volta all'ecografia ostetrica, un percorso di apprendimento. Esso parte dalle immagini di normalità dei vari organi ed apparati nelle diverse epoche gestazionali e giunge alla definizione dei diversi quadri malformativi. Viene indicato quale è il protocollo ideale di studio ecografico a metà gravidanza, quando viene effettuato lo studio morfologico del feto. Le immagini sono accompagnate da schede esplicative sintetiche che, per i quadri di normalità, definiscono le diverse scansioni, le tecniche necessarie per ottenerle, le conoscenze che si debbono avere per eseguire un corretto esame ecografico ostetrico. I quadri malformativi, divisi per apparati, sono anch'essi accompagnati da schede esplicative che evidenziano i segni ecografici tipici di ciascuna condizione. Viene presentata, talvolta, la patogenesi e l'embriologia, viene definita la diagnosi differenziale ed i criteri di management diagnostico. In alcuni casi viene descritta la terapia.

Le schede sono sintetiche ma contengono riferimenti alla letteratura più recente. Esse non intendono assolutamente sostituire i libri, la cui conoscenza è indispensabile per un corretto approccio alla diagnosi ecografica prenatale.

Nella sezione dedicata ad ecografisti esperti sono presentati i diversi casi clinici, anche della stessa patologia, pervenuti alla mia osservazione in questi anni. Di ognuno ho scelto le immagini più significative, evidenziando i segni ecografici patognomonici di ciascuna condizione. Le immagini, numerose, sono per il momento statiche a causa dei lunghi tempi di collegamento ancora necessari per il download di filmati anche brevi.

Le immagini di ciascun caso clinico sono accompagnate da brevi note anamnestiche sulla gestazione e, ove disponibili, dalla diagnosi definitiva postnatale o dal referto autoptico. È prevista la possibilità di non evidenziare immediatamente la diagnosi in modo da effettuare una sorta di autovalutazione, confrontando la propria ipotesi con quanto riportato sulla scheda.

Non appena la tecnologia lo permetterà è mia intenzione collegare stabilmente gli ecografi al web così da mostrare in diretta l'attività quotidiana dello studio ed i diversi passaggi che portano alla formulazione della diagnosi.

L'accesso a Dimed è gratuito. Per ottenere la password è sufficiente cliccare su "nuovo utente" e, dopo aver letto attentamente ed approvato la dichiarazione di responsabilità, rispondere ad ogni richiesta del modulo di adesione.

Lingua ufficiale del sito è l'italiano, ma sarà presto disponibile una versione in inglese. Chi fosse interessato alla traduzione in lingue diverse può farne richiesta al Comitato Scientifico.

Il sito è aperto ai contributi scientifici di tutti gli interessati.

Gli Autori possono inviarci materiale iconografico, articoli scientifici ed osservazioni cliniche, arricchire le nostre schede esplicative fino a costituire un vero e proprio corso parallelo. I testi, redatti secondo le istruzioni riportate nella sezione "autori" devono essere accompagnati da un breve curriculum. I contributi originali, a giudizio insindacabile del Comitato Scientifico, saranno inseriti stabilmente in Dimed.

Il motto di Socrate "io so di non sapere" deve essere la filosofia di quanti si avvicinano a Dimed. Il forum on line contenuto nella sezione "news" permetterà a ciascuno di esprimere in diretta le proprie considerazioni, i propri dubbi e certezze, contribuendo al miglioramento del sito ed alla crescita culturale di ognuno.

Accanto al forum virtuale spero di poter organizzare ogni anno un forum reale, un congresso che sarà l'occasione di conoscerci di persona. Nel corso dell'anno vi saranno proposti vari temi congressuali che potrete votare, scegliendo l'argomento che riterrete più interessante ed attuale. Il Comitato Scientifico, invece, sceglierà il relatore per ogni tema prescelto.

Io sono un medico conosciuto a Napoli ed in piccola parte in Italia, ma mi auguro che Dimed, attraverso il vostro aiuto, diventi un riferimento utile per tutto il mondo.

Area Pubblico
Accesso senza registrazione
Accesso AREA MEDICA
Username
Password:
Non ricordi la password?
Dimed può inviartela via email.
Modulo d'iscrizione
Iscriversi è facile, clicca qui per compilare la form con i tuoi dati
© Dimed Informatica s.r.l. (P.IVA: 05325430964). Tutti i diritti riservati.